Home   |   Informazioni Eroina    |   Dipendenza Eroina   |   Disintossicazione Eroina   |   Struttura   |   Gallery   |   Testimonianze   |   Contatti 
     
 
 

Novità!
Non hai tempo ora
di leggere il sito?

 

Preferisci Scrivere
invece di Chiamare ?

 
Lascia ora la tua email:
Ti contattiamo noi
in forma assolutamente privata
e Anonima!
 
Tuo Nome (*):
E-mail (*):
Telefono *:
 
Il problema riguarda:
Me stesso Un familiare Un amico
 
Se Vuoi, lascia qui un messaggio
 

*
 
 

Garanzia di serietà = la tua Email è sicura: da me NON riceverai mai spam
Nota: I campi con * sono obbligatori
 
 
 

Dipendenza dall'Abuso di Subutex

 
     

Gli oppiacei (siano essi naturali come oppio e morfina o di sintesi come l’eroina, il metadone o il subutex) sviluppano rapidamente tolleranza agli effetti, laddove vengano assunti regolarmente per più di 2 o 3 giorni.
La dipendenza fisica dall’eroina, che è l’oppiaceo illegale maggiormente abusato, di per se stessa porta la persona alla necessità di un uso continuativo dello stesso oppiaceo o di una sostanza simile (come il subutex) per prevenirne i drammatici sintomi di astinenza.

Gli oppiacei, infatti, inducono un tipo di tolleranza per cui i tossicodipendenti possono sostituire un oppiaceo con un altro. Per i tossicodipendenti, il subutex (buprenorfina) è più economica e più facilmente accessibile rispetto all’eroina.

Gli spacciatori sono numerosi e ciascuna pillola può essere suddivisa in cinque o sei dosi. Se è vero che coloro che hanno convertito la propria dipendenza da eroina usando un’altra sostanza oppiacea - come nel caso del subutex, ad esempio - possono avere un funzionamento normale nelle proprie attività usuali, il problema di procurarsi l’eroina è sempre presente nella loro mente.

Oggi il subutex viene usato sempre più largamente per il trattamento di mantenimento dei tossicodipendenti da eroina.
Tale sostanza blocca i recettori, interferisce con l'uso dell'eroina e fornisce un lieve effetto oppioide che può motivare il tossicodipendente ad un uso continuativo. Per questi motivi i consumatori di subutex lo sciolgono e lo iniettano, spesso in pericolosi cocktail con tranquillanti.

Anche per il subutex, essendo una droga da iniezione, come per l’eroina, sono strettamente collegate al suo utilizzo le malattie derivanti da infezioni del sangue.

L'abuso di subutex potrebbe produrre la tipica dipendenza degli oppiacei, caratterizzata dalla sindrome d’astinenza dopo una brusca interruzione o uno scalaggio rapido. La sindrome d’astinenza appare più lieve rispetto a quella dell’eroina.

Nel Centro recupero tossicodipendenti Narconon il Gabbiano, attraverso le varie fasi del Programma Narconon, la persona va ad individuare e risolvere completamente, sia dal punto di vista fisico, sia da quello mentale, le motivazioni di base della propria dipendenza, senza l’uso di sostanze sostitutive come il subutex nè psicofarmaci, in modo da consentirle in breve tempo di riprendere il controllo della propria vita, famiglia, lavoro ed amicizie finalmente libera dalla dipendenza da subutex.

Il Subutex Crea Dipendenza d'Abuso e Gravi Danni.
Esci per Sempre dal Tunnel della Dipendenza.

 

         


Struttura del Centro

Vai alla Struttura

Gallery Fotografica

Vai alla Gallery

Video & Foto 3D


Vai al Video & Foto 3D

 
 
 


Il contenuto di questo sito non è approvato da Reckitt Benckiser, produttrice del subutex.