Home   |   Informazioni Eroina    |   Dipendenza Eroina   |   Disintossicazione Eroina   |   Struttura   |   Gallery   |   Testimonianze   |   Contatti 
     
 
 

Novità!
Non hai tempo ora
di leggere il sito?

 

Preferisci Scrivere
invece di Chiamare ?

 
Lascia ora la tua email:
Ti contattiamo noi
in forma assolutamente privata
e Anonima!
 
Tuo Nome (*):
E-mail (*):
Telefono *:
 
Il problema riguarda:
Me stesso Un familiare Un amico
 
Se Vuoi, lascia qui un messaggio
 

*
 
 

Garanzia di serietà = la tua Email è sicura: da me NON riceverai mai spam
Nota: I campi con * sono obbligatori
     
 

Danni dell’Eroina

 
     

L’uso cronico dell’eroina, come quello di altre droghe e sostanze tossiche, comporta danni fisici e mentali dovuti:


Tra complicazioni mediche e i
danni per l’uso di eroina si evidenziano:

  • Danneggiamento delle mucose nasali (sniffare eroina) che, oltre a ridurre la capacità olfattiva, può determinare nel tempo il danneggiamento del setto nasale;
  • Danni ai tessuti delle prime vie respiratorie e dei polmoni (per i vapori troppo caldi dell’inalazione), comprese polmoniti e tubercolosi;
  • Ulcerazioni della pelle, ascessi e collassi dei vasi sanguigni, infezioni alle valvole cardiache (dovuti alle ripetute iniezioni);
  • Gravi infezioni dovute a condizioni igieniche insufficienti o carenti per ogni modalità di assunzione (più frequenti nell’iniezione);
  • Problemi dentari quali carie e piorrea (generati da indebolimento dello smalto dei denti e indebolimento delle gengive);
  • Nelle donne, inoltre, l’uso di eroina provoca frequentemente l’interruzione del ciclo mestruale (amenorrea);
  • malattie renali, epatiti e HIV per l’uso di siringhe o altri materiali non sterili o già usati in precedenza da altri.

In gravidanza, i danni per l’uso di eroina può causare:

  • parto prematuro;
  • aborto;
  • elevato tasso di mortalità infantile;
  • dipendenza fisica nel bambino;
  • una madre con infezione da virus HIV o da virus dell'epatite B o C può trasmettere il virus al proprio neonato;
  • poiché l'eroina (e il metadone) passa liberamente la barriera placentare, il feto sviluppa subito una dipendenza fisica.

I neonati di madri dipendenti da eroina (e altri oppiacei in genere) possono presentare tremori, pianto stridulo, reazioni di paura e (più raramente) convulsioni.

Molti degli additivi dell’eroina di strada comprendono sostanze che non si dissolvono rapidamente e producono un intasamento dei vasi sanguigni con conseguenti danni ai polmoni, al fegato, ai reni ed al cervello. Questo può causare infezioni o anche la morte di alcune cellule di organi vitali.

Il Programma della Comunità di Recupero Tossicodipendenti Narconon il Gabbiano ti aiuta a risolvere completamente ed in tempi brevi la dipendenza dall’eroina e quindi ridurre od evitare i danni che il l’eroina può causare sulla persona, senza dover ricorrere all’uso di droghe sostitutive o psicofarmaci.

L’Eroina è una Droga Devastante.
Non Giocarti la Vita, Non Usare Eroina.

 

         


Struttura del Centro

Vai alla Struttura

Gallery Fotografica

Vai alla Gallery

Video & Foto 3D


Vai al Video & Foto 3D